Il testo dell’accordo quadro del mais

  • Page 1———————– CONTRATTO QUADRO GRANTURCO DA GRANELLA DI "FILIERA ITALIANA CERTIFICATA" CAMPAGNE CEREALICOLE 2020-2021-2022 PREMESSO CHE: </code></pre>• la produzione di granturco in Italia ha subito negli ultimi anni un drastico calo sia nelle superfici coltivate, sia nella granella raccolta; • il Granturco è strategico per le filiere agro-zootecniche-alimentari, soprattutto quelle di eccellenza; • è necessario favorire una ripresa della produzione di granturco nazionale al fine di assicurare una congrua capacità di approvvigionamento di questa materia prima fondamentale per l'alimentazione degli animali allevati in Italia, soprattutto quelli inseriti nelle filiere delle produzioni DOP; • è necessario promuovere la produzione di un Granturco con caratteristiche qualitative sempre più elevate, anche con riferimento al tema della sostenibilità; • occorre favorire l'incontro tra la domanda e l'offerta allo scopo di sostenere e tutelare la filiera agro-zootecnica-alimentare in generale, e quella delle produzioni di eccellenza in particolare; • è opportuno favorire una maggiore programmazione produttiva sia a beneficio della parte agricola che della parte trasformatrke; • è utile definire modalità contrattuali e di fissazione del prezzo che possano contribuire a ridurre o quantomeno diversificare il rischio di prezzo, sia per la parte venditrice che per la parte acquirente; • è opportuno costruire un modello di Accordo che risponda adeguatamente alle esigenze degli operatori e garantisca il perseguimento degli obiettivi posti. Pertanto, occorre considerare la prima annualità di applicazione del presente Accordo quadro come sperimentale e, dunque, passibile di modifiche. O O O </code></pre></li>

ASSALZOO - in rappresentanza dell'industria mangimistica italiana - per la parte acquirente e LE ORGANIZZAZIONI PROFESSIONALI AGRICOLE - ClA, CONFAGRICOLTURA, COPAGRI e AMI - L'ALLEANZA DELLE COOPERATIVE AGROALIMENTARI E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA DEGLI ESSICCATOI E DEI CENTRI DI RACCOLTA - COMPAG E AIRES - in rappresentanza delle fasi sia di produzione che di stoccaggio e commercializzazione del granturco - per la parte venditrice unita mente a ASSOSEMENTI e ORIGIN ITALIA in rappresentanza delle attività economiche a monte e a valle della filiera maidicola ----------------------- Page 2----------------------- CONVENGONO E STIPULANO quanto segue: Art. 1 Il presente Accordo Quadro di filiera, che si applica ai contratti di secondo livello tra le imprese delle Organizzazioni firmatarie, definisce le condizioni per la coltivazione e la commercializzazione del Granturco da granella di "Filiera Italiana certificata" destinato ad uso zootecnico, per il periodo di riferimento delle campagne cerealicole 2020-2021- Art.2 Gli Allegati A, B e C costituiscono parte integrante del presente Accordo Quadro. Art.3 Assalzoo si impegna a promuovere tra i propri associati il presente Accordo Quadro al fine di favorire la sottoscrizione di contratti volontari di secondo livello tra le imprese mangimistiche e le imprese della parte venditrice, come qui rappresentate, secondo il modello contrattuale riportato all'Allegato A. ArtA Le parti firmatarie dell'Accordo quadro concordano che la caratteristica discriminante della granella di granturco oggetto del presente Contratto Quadro sia l'origine italiana che deve essere certificata sulla base della norma ISO 22005. Le parti possono concordare che l'origine del Granturco sia riferita ad un areale nazionale più specifico. Art.5 Le imprese della parte venditrice si impegnano a promuovere fra i propri associati l'adozione di buone pratiche agronomiche, di essiccazione e di conservazione come previsto nell'Allegato B, Art.6 Le imprese della parte venditrice propongono alle proprie aziende l'impegno a sottoscrivere contratti di coltivazione, conformi al presente accordo e ai contratti volontari di secondo livello, e a rendere disponibile all'industria acquirente l'elenco nominativo delle aziende impegnate, previo espresso consenso di queste ultime. Il contratto di coltivazione deve fare espresso riferimento al presente Accordo Quadro e contenere almeno i seguenti elementi: o la superficie messa a disposizione; o l'impegno al rispetto delle buone pratiche di coltivazione e conservazione (Allegato B), e agli eventuali loro aggiornamenti. Tali documenti devono essere consegnati al coltivatore al momento della sottoscrizione dell'impegno/contratto di coltivazione; o le Premialità previste in funzione dei diversi parametri indicati nell'allegato C 2 ----------------------- Page 3----------------------- Art 7 Le parti firmatarie dell'Accordo Quadro adottano parametri-obiettivo in merito all'origine, alla qualità e alla sostenibilità della granella raccolta, coerenti con le necessità di impiego in alimentazione animale e per le filiere ad essa collegate. Art.8 L'impresa mangimistica acquirente SI riserva la possibilità, previa informazione della controparte, di effettuare controlli sia durante la fase produttiva che in quella di stoccaggio ai fini della verifica del rispetto di quanto previsto nell'Allegato B. Art.9 I tempi di consegna del prodotto sono differiti nel corso di ciascuna campagna di commercializzazione, secondo la tempistica e le condizioni esplicitamente pattuite tra le parti nei singoli contratti di secondo livello. Art.l0 Ferma restando la libertà delle imprese della parte venditrice e delle imprese della parte acquirente di negoziare il prezzo del prodotto, le firmatarie del presente Accordo Quadro, anche al fine di non applicare preui palesemente al di sotto del costo medio di produzione, ai sensi dell'articolo 4, comma 2, lettera c) del D.M. n. 199 del 19 ottobre 2012, indicano le modalità di fissazione del preuo di compravendita del Granturco tra una o più di quelle sotto indicate: a) il prezzo può essere legato alla quotazione rilevata nel periodo di esecuzione del contratto sui listini della Borsa Merci presa a riferimento dalle parti con i corrispondenti premi derivanti dalla tabella 3 dell'allegato C; b) il prezzo può essere legato ad eventuali ulteriori modalità di determinazione dello stesso convenute tra le parti, come stabilito nella tabella 4 dell'allegato C Ai prezzi come sopra definiti si aggiungono specifiche premialità indicate nell'Allegato C e cioè Tabella 1 e/o Tabelle 1 e 2 nel caso di prodotto con certificazione di sostenibilità. In caso di fissazione del prezzo con riferimento a quotazioni di borse merci (sia opzione "a" che opzione "b" di cui sopra), le parti espliciteranno nei contratti di secondo livello: la Borsa mercI presa a riferimento, nel caso si considerino più quotazioni, le modalità di calcolo delle medie (semplici o ponderate); i preui presi a riferimento (categoria merceologica, quali ad esempio, contratto 103 o il contratto con caratteristiche, prezzo minimo, massimo o media semplice); il periodo preso a riferimento. Art.ll Le imprese della parte venditrice che stipulano un contratto di secondo livello con l'industria mangimistica si impegnano a trasferire alle aziende agricole i prezzi derivanti dalla modalità di fissazione prescelta, e le premialità indicate nell'allegato C che le parti sono libere di maggiorare con riguardo sia alle medesime caratteristiche in esso riportate, sia nel caso pattuiscano caratteristiche diverse, facendone menzione nel contratto di secondo livello. 3 ----------------------- Page 4----------------------- AI fine di fornire maggiori certezze agli operatori e di rappresentare un elemento incentivante per la produzione di mais nazionale di qualità, i contratti di secondo livello dovranno essere sottoscritti possibilmente entro la fine del mese di giugno per la campagna in corso. Una volta sottoscritti dalle parti, essi dovranno essere inviati all'Ente terzo di cui al successivo art.15. Art.12 le parti firmatarie convengono di risolvere le eventuali controversie che dovessero insorgere tra loro in merito alla interpretazione ed esecuzione del presente Accordo Quadro, attraverso la convocazione del Tavolo Tecnico di cui all'art. 15 per quanto riguarda le controversie legate agli aspetti tecnici, economici ed organizzativi. Per quanto riguarda esclusivamente le controversie di tipo commerciale saranno invece risolte mediante arbitrato irrituale secondo quanto previsto dal Regolamento arbitrale della Borsa Merci concordata tra le parti nel contratto di secondo livello. Art.13 le parti firmatarie possono modificare elo integrare in tutto o in parte il presente Accordo Quadro, al termine di ciascuna campagna di commercializzazione. le eventuali modifiche e/o integrazioni al presente Accordo dovranno essere concordate e approvate per iscritto dalle parti firmatarie. Art.14 Ai sensi e per gli effetti del Dlgs n.196/2003 e del GDPR (Regolamento UE 2016/679) relativo alla tutela dei dati personali, le parti dichiarano di essere informate che i dati personali che le riguardano, reciprocamente comunicati in occasione delle procedure di perfezionamento del presente contratto, sono suscettibili di trattamento da parte di ciascuna di esse. Il trattamento dei dati è finalizzato esclusivamente al rispetto delle clausole contrattuali e degli obblighi di legge inerenti alla stipulazione e alla gestione del presente contratto. Art.15 le parti, stabiliscono di istituire un Comitato Tecnico al cui interno siano rappresentati in maniera paritetica la parte Venditrice (produttori, cooperative e stoccatori) e la parte acquirente che affronti le problematiche di carattere produttivo, igienico sanitario e industriale connesse al presente Accordo Quadro. le parti, all'interno di questo Comitato Tecnico, effettuano annualmente una valutazione congiunta dei risultati complessivi conseguenti l'applicazione del presente Accordo Quadro, inclusi gli aspetti economici, organizzativi, di sostenibilità e di utilizzo degli strumenti di supporto alle decisioni, per definire le condizioni per eventuali adeguamenti, rntegrazioni o risoluzioni del presente Accordo Quadro che si rendessero necessarie. A tale fine le parti firmatarie concorderanno di affidare specifico incarico ad un Ente terzo per la raccolta dei contratti di secondo livello, la verifica della rispondenza degli stessi alle norme previste nel presente contratto quadro, e l'elaborazione dei dati relativi all'applicazione del presente Accordo Quadro. l'Ente terzo è impegnato a garantire la più 4 ----------------------- Page 5----------------------- assoluta riservatezza delle informazioni ricevute e contenute nei contratti. Queste Informazioni saranno rese disponibili ai soggetti firmatari del presente contratto per le finalità di cui ai commi precedenti. solo informa anonima e aggregata. ALLEGATI: Allegato A . MODELLO CONTRAno SECONDO LIVELLO GRANTURCO da GRANELLA di "FILIERA ITALIANA- Allegato B· DISCIPLINARI BUONE PRATICHE AGRONOMICHE, ESSICCAZIONE e CONSERVAZIONE Allegato C . CARAnERISTICHE IGIENICO·SANITARIE. SOSTENIBILlTÀ E RELATIVE PREMIALlTÀ NOTA: la firma definitiva ufficiale del presente Accordo presso il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali è rinviata alla prima data utile entro gennaio, subordinatamente alla definizione della clausola sull'opzione a prezzo predefinito in modo che la stessa sia compatibile con la normativa antitrust e dell'ente terzo di cui all'articolo 15 cui è affidato il monitoraggio dell'applicazione". FIRMATO: Massimiliano Giansanti (Presidente Confagricoltura) . Giorgio Mercuri (Presidente ACl) .. Secondo Scanavmo (Presidente CIA) .. Cesare Soldi (Presidente AMI) 4?-:-:-.~ . Franco Verrascina (Presidente COPAGRI) . Marcello Veronesi (Presidente Assalzoo) 5 ----------------------- Page 6----------------------- ACCORDO QUADRO GRANTURCO DA GRANELLA DI "FILIERA ITALIANA CERTIFICATA" ALLEGATO A MODELLO CONTRATTO SECONDO LIVELLO GRANTURCO DA GRANELLA DI "FILIERA ITALIANA CERTIFICATA" «Rinfusa - Franco camion e/o altro veicolo}) Redatto a il . la seguente conferma di compravendita è regolata sulla base di quanto previsto dal ACCORDO QUADRO PER IL GRANTURCO DA GRANELLA DI "FILIERA ITALIANA CERTIFICATA" sottoscritto il e per quanto ivi non espressamente previsto dalle Condizioni Generali Unificate vigenti delle Borse Merci di Bologna, Genova, Milano, Torino e Verona. MERCE: Granturco da granella di "Filiera italiana certificata" ad uso zootecnico. ORIGINE/PROVENIENZA: Nazionale; Areale DOP (specificare) QUALITÀ: secondo «caratteristiche» definite sulla base del contratto 103 QUANTITÀ: per la campagna complessive ton .. (La quantità s'intende esatta, salvo pattUlzione contraria). EPOCA RITIRO: …. LUOGO RITIRO: .. IMBALLO: alla rinfusa CAMPIONAMENTO: in contraddittorio tra le parti alla partenza/arrivo PAGAMENTO: entro n……. giorni data ricevimento fattura e/o consegna della merce. In ogni caso entro 60 giorni dal ricevimento della fattura ai sensi dell'art 62 del D1. n. 1 del 2012. PREZZO: il COMPRATORE corrisponderà al VENDITORE, per l'acquisto del Granturco da granella di "Filiera italiana certificata", il prezzo seguente in franco partenza secondo una modalità di fissazione del prezzo tra quelle sotto indicate: 6 ----------------------- Page 7----------------------- a) per il 50%/70% il prezzo sara legato alla quotazione media rilevata nel periodo di esecuZione del contratto sul listino Borsa Merci ìndicata nel contratto, secondo le modalita e per il periodo di tempo in esso stabilite; per il restante 50%/30% ad un prezzo di riferimento fisso concordato e riportato nel contratto al momento della sottoscrizione tra le parti; b) per il 100% il prezzo sarà legato all'andamento delle quotazioni della Borsa Merci presa come riferimento, maggiorato delle premialità come indicate dalla tabella 3 dell'allegato C A detto prezzo si aggiungono le premialità di cui all'ALLEGATO C dell'Accordo Quadro per granturco da granella di "Filiera Italiana certìficata" o quelle, eventualmente superiorì, che le partì sono libere dì convenrre. Il prezzo potrà essere maggiorato/ridotto di un ammontare fisso a tonnellata nel caso il punto di consegna/ritiro della merce sia diverso rispetto al punto di resa della merce previsto dal listino della Borsa merci presa a riferimento tra le partì. CONDIZIONI PARTICOLARI: . CESSIONE DEL CONTRATTO: Il presente Contratto non potrà essere ceduto senza il consenso scritto dell'altro contraente. FORZA MAGGIORE: Nel caso in cui la consegna di parte o della totalita del PRODOTTO non possa essere effettuata per cause di forza maggiore, in presenza di eventi metereologici straordinari ed Imprevedibili, che ne compromettano la quantita e/o la qualita, anche dal punto di vista igienico- sanitario, i quantitativi pattuiti saranno ridotti in corrispondenza dei quantitativi di PRODOTTO che il venditore sara in grado di consegnare per effetto di tali eventi. Il venditore dovrà comunque informare senza ritardo, (eventualmente specificare entro quanti gironi) dell'insorgenza e della cessazione della causa di forza maggiore e intraprendere tutte le iniziative utili e possibili a superare tale difficoltà e a contenere eventuali pregiudìzì per _ Resta inoltre inteso che in presenza di tali eventi le parti si impegnano reciprocamente attraverso il tavolo di confronto e concertaZione (il tavolo previsto dall'art. 15 dell'Accordo Quadro) a rivedere e ridiscutere I contenuti e i quantitativi oggetto del contratto stesso, fermo restando la rispondenza degli stessi quantitativi ai requisiti di legge. VENDITORE COMPRATORE (Timbro e firma) (Timbro e firma) 7 ----------------------- Page 8----------------------- ACCORDO QUADRO GRANTURCO DA GRANELLA DI "FILIERA ITALIANA CERTIFICATA" ALLEGATOB DISCIPLINARI BUONE PRATICHE AGRONOMICHE ESSICCAZIONE e CONSERVAZIONE Prescrizioni di carattere generale Il granturco oggetto del Contratto di secondo livello deve essere tenuto segregato e sempre ben identificabile. Il venditore deve essere in grado di risalire alle scelte di sementi, fertilizzanti ed agro-farmaci utilizzati in campo e durante le fasi di essiccazione, stoccaggio e conservazione del Granturco. È vietato l'uso di fertilizzanti, agro-farmaci e relativi coadiuvanti non autorizzati dalla vigente normativa comunitaria e nazionale per la coltura del granturco e devono essere rispettati i dosaggi, le modalità di sommmistrazione e i tempi di carenza che devono essere almeno pari o superiori a quelli previsti per il principio attivo utilizzato. Qualora vengano utilizzati per la disidratazione essiccatoi a fiamma diretta alimentati da combustibile diverso dal gas metano deve essere presente, nel piano HACCP, l'analisi del rischio correlata al pericolo DIOSSINEjPCB e deve essere implementato un Piano di Controllo per DIOSSINE E peB DIOSSINA SIMILI. Durante la conservazione dei prodotti per la lotta agli insetti devono essere utilizzati esclusivamente prodotti ammessI nel rispetto del dosaggi e dei tempi di carenza previsti dalla normativa vigente. Per quanto attiene alle buone pratiche agronomiche, di essiccazione e di conservazione si rimanda alle Linee guida del Ministero delle politiche agricole per il controllo delle micotossine nella granella di Granturco e di frumento. 8 ----------------------- Page 9----------------------- ACCORDO QUADRO GRANTURCO DA GRANELLA DI "FILIERA ITALIANA CERTIFICATA" ALLEGATO C TABELLA DELLE PREMIALITA' La qualità base della granella di Granturco presa a rifermento è quella stabilita dal Contratto N. 103 delle Borse Merci di Bologna, Milano, Torino e Verona a partire dalla quale si applicano le seguenti premialità: Tabella 1. ! I ITALIANA AREALE DOP PREMIO PER ORIGINE CERTIFICATA IS022005 3 €/lon. €/lon.4 I Tabella 2. I I PREMIO SOSTENIRILITA' CERTIFICATA 2 €/ton. , Tabella 3. Per la parte del prezzo legata ai listini della Borsa Merci. oltre alle premialità già definite dai listini, si applicheranno, le premialità come da tabella "Premio qualità per caratteristiche qualitative" sotto nportata I PREMIO PER CARATTERISTICHE QUALITATIVE Premio ì i Granturco contratto 103 (senza caratteristiche) O €/ton i ! I Granturco con caratteristiche (Afla 81 max 5 ppb - DON max 4000 ppb) O €/lon I I ! Granturco con Afla 81 contratto 103 e DON <= 1200ppb 2 €/ton Tabella 4. OPZIONI FISSAZIONI PREZZO A scelta tra: a) per il 50%/70% il prezzo sarà legato alla quotazi'one media rilevata nel periodo di esecuzione del contratto sul listino della Borsa Merci indicata nel contratto, secondo le modalità e per il per'iodo di tempo in esso stabilite unltamente alle premjalità nportate nella tabeJla3 sopra riportata; per il restante 50%/30% ad un prezzo di riferimento fisso concordato e riportato nel contratto di secondo livello al momento della sottoscriZione tra le parti, b) per il 1000/0 il prezzo sara legato alle quotazioni della borsa merci presa come riferimento, secondo le modalità stabilite come da articolo 10 del contratto quadro, maggiorato delle premialità come 'indicate dalla tabella 3 sopra riportata, Ai prezzI così definiti saranno poi aggi'unte le premialità per l'origine e se richiesta la sostenibilità certificata, N.Bo> Ad eccezione della certificazione di origine, che rappresenta la caratteristica discriminate del Granturco da granella di ''FIliera Italiana certificata" oggetto dell'Accordo Quadro (articolo 2), è lasciato alla libera contrattazione tra le parti: accordarsi per la certificazione di sostenibilità: definire caratteristiche qualitative o igienico- sanitarie anche diverse da quelle riportate nella tabella 3; pattuire premlalita superiori a quelle indicate nelle Tabelle 1,2 e 3. 9